ANDAR PER FUNGHI

Chi vuole inoltrarsi nei boschi in cerca di funghi e non è residente nel feltrino, deve tener conto del regolamento vigente nel territorio che consente la raccolta a patto del rispetto di alcune regole basilari.

La raccolta dei funghi è subordinata al rilascio per i non residenti nel territorio dell’Unione Montana
Feltrina del titolo per la raccolta. Si tratta della ricevuta di versamento di un contributo per la raccolta dei funghi epigei spontanei freschi, stabilito nel suo ammontare da un minimo di € 7,00 ad un massimo di € 75,00 in
funzione del periodo di validità del titolo.
Il contributo previsto dovrà essere versato con le seguenti modalità:
Esclusivamente a mezzo versamento su conto corrente bancario intestato all’Unione Montana Feltrina:
n. IT76 Z 02008 61110 000103457602 (Unicredit Spa Via Peschiera 32032 Feltre BL).
Contributo per il TITOLO PER LA RACCOLTA (solo non residenti nell’Unione Montana Feltrina)
– Giornaliero € 7,00
– Settimanale € 16,00
– Mensile € 31,00
– Annuale € 75,00
La ricevuta del versamento, dovrà riportare nella causale:
Nominativo ed indirizzo del titolare
Tipologia del titolo: (giornaliero, settimanale, mensile o annuale),
Data di decorrenza,
raccolta prevista nel territorio del Comune di … specificare nome del Comune.
Dovrà essere esibita con un documento di identità in corso di validità su richiesta del personale
addetto alla vigilanza.

Per visionare il regolamento completo si può cliccare qui.

Per andare a funghi è bene dotarsi di un cesto e di un coltellino per pulirli sul posto in modo che le spore possano rimanere nell’habitat boschivo e sviluppare quindi altri funghi. La raccolta migliore si fa di primo mattino, naturalmente bisognerà avere un abbigliamento adatto all’escursione in montagna. E’ buona norma non raccogliere proprio tutti i funghi che troviamo e non raccoglierli se non siamo sicuri della loro commestibilità. Lasciare qualche fungo sul posto consente alla specie di maturare e produrre le spore utili a generare altri esemplari.