Caorera-Museo-del-Piave-2


Il Museo, allora denominato “Museo della Madonna del Piave” fu fondato alla fine degli anni ’50 da don Antonio Pavan, ubicato all’interno della canonica della chiesa di Caorera. Dal 2000 è ospitato negli spazi delle ex scuole elementari con la nuova denominazione di Museo del Piave. Nel 2005 viene  inaugurato il nuovo salone alla presenza dell’attuale presidente del museo Diotisalvi Perin e dell’Arciduca Georg di Asburgo. Da quell’anno il museo conserva l’attuale denominazione di Museo del Piave “Vincenzo Colognese”, dal nome del precedente curatore e presidente del museo.

Il museo vanta un’ampia raccolta di oggetti risalenti alla Grande Guerra. Alcuni di questi cimeli sono delle vere e proprie chicche per gli appassionati di storia.
Tra le principali collezioni presenti nel museo ricordiamo:
• oltre 20 manichini, tutti con uniformi e armi originali, che rappresentano tutti gli eserciti nella Grande Guerra;
• la barca Ponton A.U. recuperata nel Piave;
• 50 pannelli donatici dagli ungheresi che riprendono, con piantine e foto, la Battaglia sul Piave;
• numerose vetrine con fucili, pistole, cannoni, bombe, mitragliatrici, mortai, armi bianche, ecc.;
• la copia dello Spad XIII, l’aereo di Francesco Baracca, esposto all’aeroporto “Marco Polo” di Venezia fino ai primi mesi del 2018;
• 5 postazioni multimediali di cui 3 fisse e 2 con i simulacri dello Spad XIII e del Fokker DR1.
• Il trattore Mogul (dalla collezione Presidente Perin), importato dall’America nel 1915 per il traino di cannoni e utilizzato fino al 1918 per l’aratura di Stato.
• Sala audiovisiva, dove si può vedere uno straordinario film sugli eventi della Grande Guerra , storia e ambiente.


Giorni e orari di apertura:
da marzo a settembre: Sabato 15.00 – 18.00 – Domenica 9.00 – 12.00 e 15.00 – 18.00
da ottobre a febbraio il Museo è aperto tutte le domeniche dalle ore 14.30 alle ore 17.30
Visite su prenotazione per gruppi di almeno 10 persone.

auricular6  0439 789009

earth213  visita il sito web del museo